Intervento di Cataratta Napoli

La cataratta è, nella maggior parte dei casi, un disturbo legato al processo d’invecchiamento dell’occhio. La cataratta consiste nella progressiva opacizzazione di una lente che si trova all’interno dell’occhio che si chiama cristallino.



Sintomi della Cataratta


I primi sintomi dell'insorgenza di una cataratta sono principalmente:

  • annebbiamento della vista
  • calo della vista
  • fastidio in presenza di fonti luminose
  • aloni attorno alle luci
  • insorgenza di una miopia od il peggioramento di una miopia già presente

Una volta presentatasi una riduzione della vista provocata da una cataratta, l’unico modo per recuperare la nitidezza delle immagini è l’asportazione chirurgica.

Attualmente l’intervento di cataratta si effettua in anestesia topica (mediante instillazione di gocce di anestetico), è ambulatoriale e subito dopo il paziente è in grado, quasi immediatamente, di riprendere le proprie attività.

La tecnica operatoria facoemulsificazione utilizza gli ultrasuoni che frantumano il cristallino e ne consentono l’aspirazione attraverso microincisioni nell’ordine dei due millimetri (chirurgia microincisionale).

Il cristallino naturale viene sostituito con una lente artificiale IOL (Intra Ocular Lens) che è ben tollerata dall’organismo e non dà luogo a fenomeni di rigetto. Il materiale inalterabile e di lunga durata la rende utilizzabile anche in pazienti giovani. La IOL può avere svariate caratteristiche: dalla più semplice IOL monofocale di utilizzo comune, alle lenti di alta qualità ottica con superfici asferiche e trattamenti anti UV, fino ad arrivare alle recenti ed innovative lenti accomodative o multifocali, che consentono il recupero della funzionalità visiva senza l’ausilio di occhiali sia nella visione per lontano che in quella per vicino.

Le IOL “Asferiche” compensano l’aberrazione sferica della cornea, migliorano il contrasto e sono capaci quindi di dare una migliore qualità visiva soprattutto a pupilla medio grande.
Con queste lenti si ha una aumentata percezione dei dettagli specie in condizioni di luminosità critica (nebbia, di sera in ambienti chiusi e alla guida, ecc.).
Inoltre l’aumento della percezione del contrasto di cui sono capaci questi cristallini artificiali asferici possono essere di grande aiuto nelle maculopatie e nel glaucoma, entrambe patologie che riducono il contrasto.

Tra le IOL Premium esistono poi le lenti “multifocali” e quelle “accomodative” che con meccanismi diversi risolvono il problema della presbiopia consentendo una notevole libertà dagli occhiali grazie ad una buona visione sia da lontano che da vicino.

Infine esistono le IOL “toriche” che vengono utilizzate quando operiamo di cataratta un paziente con un difetto astigmatico almeno superiore alla diottria  e che risolvono in modo eccellente la preesistente ametropia del paziente.

Naturalmente il cristallino più idoneo da impiantare è individuato dal chirurgo oculista che opera la scelta considerando le caratteristiche anatomiche e il profilo professionale del paziente.


L’intervento è indolore e le complicanze possibili sono ormai rare e legate prevalentemente all’eccessiva “ maturazione “ della cataratta che, essendo in tal modo molto dura, richiede una maggiore energia ultrasonica per essere frantumata.

E’ opportuno pertanto farsi consigliare dal proprio specialista di fiducia per stabilire il momento giusto per eseguire l’intervento.


VIA LA CATARATTA E GLI OCCHIALI, CON UN SOLO INTERVENTO