Ultherapy - risollevare sopracciglia, collo e sottomento

Ultherapy è l'unica procedura approvata dalla FDA per risollevare sopracciglia, collo e sottomento.
Adesso approvata anche per migliorare rughe e pieghe sul décolleté!

Il lifting non invasivo
Ultherapy è l'unica procedura non invasiva approvata dall'FDA per risollevare la pelle del collo, del sottomento e dell'arcata sopraccigliare.

Clinicamente testata anche per migliorare l'aspetto di rughe e pieghe, Ultherapy può aiutarti ad ottenere un aspetto più fresco e giovane dalle sopracciglia al décolleté.


CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Telefono : +39 081 57 444 36 - Cell. +39 347 85 15 710 


GUARDA IL VIDEO UFFICIALE




Sito Ufficiale : http://it.ultherapy.com/


Pagina Facebook Ufficiale : https://www.facebook.com/Ultherapy/?fref=ts




Centro di Chirurgia Dermatologica

L’area di Dermatologia e Medicina Estetica del  San Giorgio Medical Center, offre il suo indiscusso punto di riferimento per chi cerca trattamenti medico-estetici personalizzabili e  all’avanguardia.

 

Uno spazio raffinato, un centro medico-estetico dove uno staff costantemente aggiornato è sempre a disposizione delle persone che hanno cura del proprio corpo e scelgono sempre il meglio per valorizzarlo.

 

Macchinari di ultima generazione e prodotti di alta dermocosmesi, professionalità e competenza identificano l’alta qualità dei servizi offerti.

 

Il S. Giorgio Medical Center dispone di avanzate apparecchiature laser per la cura di tutti gli inestetismi cutanei:

 

LASER ERBIUM E FRAXEL per la rimozione di :

 

Rughe e segni di invecchiamento, macchie cutanee

Cicatrici da acne

Cicatrici chirurghiche

Cheloidi ed angiomi

L’area di dermatologia e medicina estetica del S.Giorgio Medical Center offre inoltre numerosi altri trattamenti medico-estetici:

 

CORPO

 

- La cavitazione medica: un sistema di nuova generazione che consente di eliminare il grasso in eccesso senza l'aiuto della chirurgia e senza diete rigide. Attraverso l’emissione di ultrasuoni si fanno implodere le cellule adipose, disgregandole in modo graduale e indolore. Il grasso eliminato viene assorbito dal sistema linfatico e smaltito dal metabolismo. La cavitazione tra l’altro permette di ridurre i tipi di inestetismi come la pelle a buccia d'arancia e la cellulite.

- La pressoterapia: agisce sulla circolazione venosa e linfatica rendendola più efficiente e migliorando di conseguenza gli inestetismi estetici più frequenti: cellulite, ritenzione di liquidi, ectasie ecc. La pressoterapia, attraverso pressioni dosate ai tessuti, facilita il drenaggio del liquido interstiziale e dei soluti, attivando anche la circolazione venosa e liberando l'ambiente extracellulare dalle scorie che le cellule costantemente vi riversano. La pressione non viene esercitata contemporaneamente su tutta la superficie corporea interessata, ma secondo una sequenza precisa, la stessa seguita dal sangue venoso e dalla linfa.

- La pedana vibrante: tra i principali benefici della pedana vibrante vi è il rafforzamento della struttura muscolare, articolare (tendini e legamenti) e soprattutto ossea. Infatti le micro vibrazioni fanno lavorare e quindi rafforzare tutti i tessuti dei sistemi appena elencati, a questi si aggiungono i benefici legati al sistema cardiocircolatorio e di drenaggio per le gambe ed il bacino.

- Le correnti di Kotz: la corrente di kotz è una corrente a media frequenza, che viene impiegata per il potenziamento del muscolo normalmente innervato. Rispetto alle correnti eccitomotorie a bassa frequenza, questa corrente assicura il maggior reclutamento muscolare, un'azione in profondità (poiché la cute oppone a queste correnti una minore resistenza) e la maggiore tollerabilità (a queste frequenze gli impulsi elettrici, infatti, stimolano esclusivamente le fibre nervose motorie provocando delle contrazioni muscolari praticamente indolori).

 

VISO

 

- La Dermoporazione: è una tecnica che agisce direttamente sui processi rigenerativi cellulari e consiste nel sottoporre le cellule ad un passaggio di corrente elettrica a basso voltaggio. Parliamo quindi di una tecnica non-invasiva di veicolazione transdermica di farmaci o principi attivi naturali, cioè l'introduzione di un principio attivo senza l’utilizzo di aghi, nel derma in corrispondenza della zona da trattare. Durante il trattamento la permeabilità della pelle aumenta, favorendo in maniera consistente la penetrazione dei dermocosmetici e/o dei farmaci che si vogliono usare. Infatti durante il trattamento, gli impulsi elettrici e le vibrazioni, liberano la cute dalla parte più superficiale dilatando peraltro i pori del derma (elettroporazione) che fungono da canali per la veicolazione delle sostanze da usare in base al problema che si vuole risolvere. Con questa tecnica, assolutamente indolore e non invasiva, è possibile far assorbire nello strato sottostante anche sostanze a grosso peso molecolare, che vengono trasportate negli strati profondi sottocutanei dove possono svolgere una azione diretta.

 

- La radiofrequenza: è una valida ed efficace opportunità per intervenire su inestetismilegati a viso e corpo, cioè rughe, lassità cutanee e cellulite. Gli effetti estetici ottenibili sono legati all'emissione di una radiofrequenza in grado di determinare la contrazione delle fibre collagene superficiali e profonde, fino alla fascia muscolare. L'effetto biologico prodotto che questa tecnica consente di ottenere nel derma superficiale e profondo è la denaturazione delle fibre collagene con una loro conseguente contrazione immediata a 360°, con effetto progressivo nei mesi successivi. Viene stimolata anche l'attivita' dei fibroblasti con sintesi di nuovo collagene e aumento della densita' dermica. Cio' distende visibilmente i tessuti e riduce la lassita' cutanea determinando un visibile effetto simil-lifting.

 

- La Biostimolazione: è oggi una delle terapie contro l’invecchiamento cutaneo più utilizzate, prevede di riattivare i fibroblasti, le cellule responsabili della produzione di collagene, elastina e glicosaminoglicani (ad esempio acido ialuronico), consentendo cosí, di ottenere un ricompattamento della pelle: visivamente ciò corrisponde ad una cute nettamente più idratata, più luminosa e alla riduzione delle rughe. I prodotti utilizzati sono molteplici, tra questi acido ialuronico e vitamine. L’introduzione del prodotto con micropunture consente di attivare, così i fibroblasti e si forniscono, nell'ambiente circostante, i principi necessari alla cellula per costruire collagene, elastina, glicosaminoglicani. Si ottiene, così, l'ottimizzazione biologica dello stato della pelle. Le zone trattate sono principalmente: fronte, zigomi, rughe nasogeniene, angolo inferiore della bocca, zona sottomentoniera, collo, decolleté.

 

- I filler: sono dispositivi medici, formulati con sostanze sia esistenti in natura che di sintesi, in grado di reintegrare i volumi del volto e restituire cosí l'armonia perduta. Si utilizzano prevalentemente per il trattamento di rughe sottili, rughe profonde, depressioni, cicatrici del volto; per la definizione e l'aumento volumetrico degli zigomi, delle labbra, del mento, della mandibola, del naso, ecc.

 

- Il peeling: è una tecnica che incrementa il rinnovamento degli strati dell´epidermide, utilizzando mezzi chimici e fisici che agiscono dall'esterno verso l'interno. I mezzi fisici sono essenzialmente rappresentati dalle tecniche laser e dalla dermoabrasione. Il peeling chimico consiste nell'applicazione sulla cute di uno o più agenti chimici esfolianti e/o irritanti che provocano un danneggiamento selettivo degli strati cutanei (epidermide e derma), con conseguente desquamazione, rigenerazione epidermica e stimolazione di vario grado del derma alla produzione di nuovo collagene.

 

-  La tossina botulinica (botox): è una esotossina prodotta da colture del batterio Clostridium Botulinum è in grado di agire sui neurotrasmettitori innescando una denervazione reversibile della fibra muscolare: iniettata direttamente nel muscolo, ne impedisce la contrazione. Il suo uso nella medicina estetica è quello di far “distendere” le rughe non per riempimento come nel caso dei filler, ma provocando un blocco tra la fibra nervosa ed il suo “terminale”. Questo tipo di meccanismo d’azione rende la tossina botulinica utilizzabile anche per altri scopi ad esempio in oculistica nel blefarospasmo, nel trattamento dell’entropion e nel trattamento dell’ipersudorazione. .La tossina botulinica in medicina estetica permette di ottenere un effetto che va dai quattro ai sei mesi ed è sufficiente una sola seduta per ottenere il risultato desiderato. Le zone maggiormente trattate sono: la zona  glabellare (situata tra le sopracciglia), la fronte ed il contorno occhi. Ultimamente si è apprezzato anche il trattamento del collo, del labbro e delle rughe perilabiali. Le controindicazioni sono rappresentate da tutte quelle malattie in cui esiste una compromissione della funzione della giunzione neuromuscolare come la miastenia o le sindromi miasteniformi "paraneoplastiche"; anche in gravidanza e durante l'allattamento non devono essere effettuati trattamenti di questo tipo. Un'altra delle controindicazioni è rappresentata per il paziente dall'allergia al latte, poiché il botulino viene conservato in soluzioni contenenti albumina e, anche se il quantitativo di questa sostanza è minimo, è sempre bene essere prudenti con chi ha manifestato reazioni allergiche di questo tipo.